Sopralluogo alla nuova scuola primaria: lavori a rilento

16/09/2019

Sopralluogo alla nuova scuola primaria: lavori a rilento
"La politica qui non c'entra nulla. Non si tratta di divergenze tra la nuova amministrazione comunale e quella precedente. Non siamo riusciti ad aprire il nuovo plesso scolastico a causa di ritardi dell'impresa. La speranza è quella di vedere la scuola conclusa per fine anno". Il sindaco Giovanni Sartori ha voluto evitare ogni malinteso giovedì, quando ha effettuato un sopralluogo in quello che è destinato a diventare il nuovo plesso della primaria. Con lui i giornalisti, l'assessore Danilo Castellini, i consiglieri di minoranza Paolo Bosisio e Orietta Vanosi.

La struttura, purtroppo, sembra ancora ben lontana dall'essere completata. Varcando la soglia si notano alcune differenze: la parte dedicata alle 13 aule (le classi per le due sezioni e i laboratori), sebbene non completata, è forse quella messa meglio. Ci sono gli imbianchini all'opera, già predisposto il riscaldamento a pavimento e, nella controsoffittatura, si notano gli impianti per la ventilazione controllata. Già posate le piastrelle, gli spazi sono dotati di serramenti. 

La situazione cambia completamente, purtroppo, nell'area destinata alla palestra e alla biblioteca. Lì è decisamente più evidente la situazione di cantiere in corso, con pavimentazione ancora da realizzare e serramenti tuttora mancanti.

"Più di tanto il Comune non può fare - afferma l'assessore Castellini - se non continuare a essere presente in cantiere e a sollecitare l'impresa. Purtroppo vedere ogni volta sei persone al lavoro in questo cantiere non è di buon auspicio. Le penali? Certamente le applicheremo, ma l'obiettivo finale è un altro. A noi interessa che la scuola venga finita. A oggi, tuttavia, non è ancora possibile fare previsioni".

Tag: Scuola